俳諧

Post musicale del mercoledì.

Si va a Tokio, ma prima passiamo da Portland, Oregon, in un viaggio indietro nel tempo.

Perché proprio Portland?

Perché qui nel 2005 un gruppo dal nome Grails pubblica una cover della parte III di Satori della Flower Travellin Band, all’interno del proprio nel mini album Interpretations of Three Psychedelic Rock Songs From Around The World.

Questa rivisitazione americana ha sicuramente un taglio adattato al gusto del tempo ed è qui presentata con un video giapponese che la valorizza appieno.

Sentita la versione breve dei Grails, puntiamo direttamente all’altro lato dell’Oceano Pacifico ed atterriamo nel Giappone del 1971.

Qui la Flower Travellin’ Band (フラワー・トラベリン・バンド) ha appena pubblicato un vero classico del rock nipponico, suddiviso in cinque parti, Satori, per l’appunto.

E’ una proposta forse per amanti della musica anni ’70, un ritrovarsi per alcuni, una scoperta per altri, certo una curiosità per i più.

A voi.

Di tutt’altro genere la proposta letteraria, collegabile a quella musicale per il titolo di origine nipponica: 俳諧 Haikai

A voi gli Haiku in lingua genovese di Alessandro Guasoni, curiosamente più vicini alla nostra immagine della cultura giapponese rispetto al rock nipponico dal sapore anglosassone, ma questo è un post di contrasti.

Non rimanete sulla soglia, al di là di essa, culture forse poco note, ma ricchissime.

俳諧 Haikai

Prune_sur_paravent_par_Kanō_Sanraku

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...