Vico, Izio ed io – di Carlo M. Marenco (Il babau n. 6)

Non è poesia non vuole ma urlo burla pièce esplosa in faccia al mondo di vocali sonanti consonanti emistichi frizzi profferiti lazzi

sciagure in poltrona costruzioni anamorfiche fiche palle e saltelli un significato quale poi pensato ripensato non scritto docenti indecenti cultura scultura rabbuffi deiezioni un applauso più a fondo nelle carni del dolore indolore grande e vero

Parole prole per scuole non scuole ma suole e quanto suole Ed io e te un diagramma di noi in fondo od alla cima slegati legati

testamenti giudici meno giudici più vecchi di ore due giorni mesi anni millenni secondi a nessuno

alla ricerca di un suono tondo non minuscolo

di un mare pulito che non c’è più

 

(se non più in giù)

Pa_TOP_10856324_10205950789357344_879384565_o

Annunci

Un pensiero su “Vico, Izio ed io – di Carlo M. Marenco (Il babau n. 6)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...